Il Tatuaggio

 

Il tatuaggio č obbligatorio, serve per far riconoscere il proprio cane in Italia. Il gatto in Italia non viene tatuato mentre in altri paesi come Germania, Francia si.

In qualsiasi momento ce ne sia bisogno (cane smarrito, accidentato, in caso di riconoscimento dopo morte, in caso di lite per il possesso, per il certificato antirabbica, ecc.), potremmo riconoscere facilmente il nostro amico. Attualmente tale procedura prevede per quasi tutto il territorio nazionale l’impiego di una pinza con dei numeri e lettere che tramite punzonatura all’interno dell’orecchio o del piatto della coscia imprime il famigerato tatuaggio, una passata di 

inchiostro vegetale ed il gioco e fatto, oppure, si puņ optare per l’impiego di un dermografo (v. foto) che scrive il numero da tatuare, attenzione non sempre ciņ che viene scritto a distanza di tempo risulta leggibile. E pensate che tutto ciņ č obbligatorio ! (questa prassi viene eseguita in anestesia o sedazione da tutti gli autorizzati?)

Oggi per fortuna con tanta fatica alcune Provincie stimolate dagli Ordini professionali stanno attuando un sano progetto, l’utilizzo dei Microchip per il riconoscimento dei nostri Amati amici.